Nella prima parte di questo articolo abbiamo analizzato le diverse tipologie di fibra presenti sul mercato, la FTTH (fibra pura) e la FTTC (misto rame) mettendo in rilievo vantaggi e svantaggi e ponendo l’attenzione sugli aspetti da tenere in considerazione per una scelta ragionata.

Bollini fibra

Questa fibra viene generalmente fornita da pochi rivenditori (come Tim, Open Fiber o FiberCop) a quasi tutti gli operatori internet, che a loro volta la rivendono al cliente finale. Il risultato è che, a una moltitudine di operatori diversi, corrisponde potenzialmente la stessa identica fibra. La serietà dell’operatore a cui ci si affida è quindi l’unica vera differenza: è fondamentale essere onesti da subito con il cliente, comunicandogli chiaramente la qualità effettiva stimata al suo civico, l’eventualità di spese extra o di possibili problemi sulla tratta.

Con Micso si va sul sicuro: forniamo al cliente due tecnologie distinte, la fibra e la tecnologia FWA con antenna e questo ci consente di informarlo sempre su quella più performante disponibile al suo indirizzo.

In più, per i clienti che vogliono passare da WAdsl alla Fibra Micso, l’antenna non verrà disattivata fino a quando la linea in fibra non sarà completamente attiva, non lasciando mai il cliente “scoperto”. Resta però una domanda:

A parità di buona copertura, come scegliamo se navigare in FWA (l’antenna Micso WAdsl) o in fibra (MICSO Q-Fiber)?

Proviamo a fare alcune riflessioni. Abbiamo analizzato i vantaggi della fibra, primo tra tutti la velocità: è innegabile che una buona FTTH abbia una velocità molto maggiore della FWA. Ma è davvero questo quello che ci serve più di ogni cosa? Stando alle nostre abitudini di navigazione, il più delle volte no. La grande maggioranza degli utenti italiani, anche all’interno di famiglie con 4-5 persone e figli adolescenti, non supera un fabbisogno medio di navigazione di 40/50 mega, banda con cui è possibile navigare, guardare streaming su più dispositivi, fare gaming on line, utilizzare i social, visualizzare le telecamere e molto altro contemporaneamente. Con i nuovi profili a 50 e 100 Mega queste esigenze sono oggi completamente soddisfatte già dal profilo WAdsl base di Micso. In questo caso, se è vero che con la fibra potremo avere una velocità 10 o 20 volte superiore, è anche vero che, se non ne abbiamo davvero bisogno, potremmo non accorgerci della differenza!  

Cosa ci serve davvero allora? La risposta è ovviamente personale, ma possiamo provare a fare alcune considerazioni generali, che ci aiutino a dirimere la spinosa questione: WAdsl o fibra?

Concentriamoci in particolare sui plus esclusivi di Micso WAdsl, ovvero quelle caratteristiche peculiari che possono rendere la soluzione con antenna preferibile alla fibra.

Attivazione rapida

Micso garantisce al cliente l’installazione dell’antenna entro 7 gg dalla richiesta, contro i tempi spesso poco prevedibili della fibra, la cui attivazione è demandata direttamente al fornitore. Non sono mancati casi di ritardi nell’ordine di 3-4 mesi per una FTTH.

Risoluzione di disservizi

Un guasto sulla tratta in fibra è magari più raro di un breve down dell’antenna, ma può durare giorni, talvolta anche settimane, contro le poche ore di disservizio su un impianto wireless. In questi casi, il cliente chiama l’assistenza Micso, che, accertato che il problema è imputabile alla tratta in fibra e non alla sede cliente, non può far altro che aprire un ticket al fornitore e restare in attesa dell’esito finale, sollecitando la risoluzione in caso di ritardi. Ovviamente questo vale non solo per Micso, ma per qualsiasi operatore rivenda un servizio in fibra ottica.

La gestione di qualsiasi problema con WAdsl è invece totalmente a carico di MICSO, che è proprietaria dell’infrastruttura e interviene direttamente sull’impianto, garantendo efficienza e velocità di intervento.

Doppia assistenza

Micso si fa da sempre promotrice di una doppia assistenza per il cliente: la sede centrale e le sue succursali, sempre aperte al pubblico e raggiungibili telefonicamente, e il tecnico di zona, che rappresenta un punto di riferimento nella propria area di residenza e che spesso è per il cliente un amico, una persona di fiducia a cui rivolgersi per qualsiasi dubbio, consiglio o necessità sulla propria connessione.

Questa figura però viene meno nel caso dell’attivazione del contratto in fibra, perché qualsiasi intervento in sede cliente è gestito direttamente dal fornitore dell’infrastruttura, che può inviare un tecnico sempre diverso a seconda della disponibilità, e che non comprende più l’intervento del partner Micso di zona.

Consulenza a 360°

Micso conosce il cliente WAdsl, il suo storico, gli apparati che ha in dotazione, le operazioni che ha fatto negli anni, per cui riesce a fornire una consulenza dedicata su tutte le esigenze del cliente legate alla connettività, come rete WiFi, VPN, posta elettronica, gaming, videosorveglianza, arrivando a creare e gestire una rete integrata che va molto al di là della semplice connettività. Si configura dunque come un consulente a 360 gradi.

Con la fibra la gestione integrata è più limitata dalla natura ibrida della linea, attivata con l’operatore ma gestita, per la parte che riguarda strettamente la tratta in fibra, direttamente dal fornitore.

Flessibilità commerciale

In quanto proprietaria dell’infrastruttura WAdsl, Micso ha piena gestione delle proprie offerte commerciali. Il cliente può richiedere in qualsiasi momento una rimodulazione contrattuale, un cambio di profilo, un’offerta su esigenze specifiche che sarebbe impossibile soddisfare nel caso della fibra, legata a costi fissi stabiliti in primis dal fornitore.

Facciamo l’esempio di un cliente che debba lasciare la sua abitazione per i 3 mesi estivi, e che ci contatti per sapere se c’è modo di ridurre il proprio canone per il periodo in cui non sarà in casa, non utilizzando, di fatto, la connessione. Se è un cliente Micso fibra, non sarà possibile modificare il canone o fare cambi di profilo. Se invece è un cliente WAdsl, sarà possibile proporgli soluzioni economiche alternative per il periodo richiesto, per poi tornare liberamente a banda piena quando sarà di ritorno.

  Insomma, avete capito:

La differenza tra le due tecnologie, che offriamo con la medesima professionalità, sta nel ruolo che Micso può rivestire per i suoi clienti, che in un caso è di consulenza dedicata e nell’altro di semplice erogazione di un servizio.

A parità di copertura, scegli quindi Micso Fibra se sei interessato o necessiti di altissima velocità per le tue operazioni on line, o se sei sei già esperto e non hai bisogno di consulenza extra per la tua linea internet. Scegli Micso WAdsl, invece, se conosci i tuoi range di navigazione e rientrano comodamente nei profili offerti da Wadsl, ma soprattutto se hai il piacere e la sicurezza di confrontarti ogni giorno con persone di fiducia, che ti conoscono e ti aiutano per qualsiasi tua necessità, anche a casa, e che diventano voci e facce amiche che vadano bel oltre il ruolo affidato al semplice rapporto cliente-fornitore. Qualunque sia la tua scelta, noi siamo qui per te.