novità social network

Ultime novità dai Social Network

Ultime novità dai Social Network, tendenze e nuove funzioni per le pagine personali e business

Facebook Libra e WhatsApp Pay

Una delle ultime novità dal Social Network di Menlo Park è la progettazione di nuovi sistemi di pagamento digitali.

A giugno 2019 Facebook preannunciava Libra, la criptovaluta ancora in fase di lavorazione a causa di rallentamenti e intoppi burocratici.

Libra è un’infrastruttura finanziaria globale accessibile a miliardi di persone basata sul sistema della blockchain, tecnologia che permette la creazione e gestione di un grande database distribuito per la gestione di transazioni condivisibili tra più nodi di una rete. 

Tantissimi i partner coinvolti, dalle aziende tech, agli istituti bancari, alle istituzioni accademiche. Diverse anche le defezioni: da Paypal a Stripe, fino a eBay, Visa e Mastercard.

A causa di queste defezioni, lo sviluppo del progetto e il kick off previsto per il 2020 sembra allontanarsi.

Ma Zuckerberg è pronto con il piano B: WhatsApp Pay.

Quando andrà a regime, il funzionamento di WhatsApp dovrebbe essere molto semplice. Gli utenti potranno registrare nel wallet digitale le proprie carte di credito e potranno inviare soldi agli amici entrando all’interno della conversazione e inserendo la cifra della transazione economica. 

WhatsApp Pay potrebbe essere utilizzato anche per pagare la spesa al supermercato sfruttando la tecnologia NFC oppure l’account WhatsApp Business delle aziende.

L’obiettivo di Facebook è testarlo prima in Nazioni con una popolazione numerosa (il primo test è stato effettuato in India) e in via di sviluppo per poi lanciarlo in tutto il mondo.

Un’ipotesi realistica prevede il debutto di WhatsApp Pay entro la fine del 2020.

libra facebook

Like e Vanity Metrics

Il 30 settembre partiva il test di oscuramento Like e Visualizzazioni sui due social network più utilizzati: Facebook e Instagram.

L’obiettivo dell’oscuramento era quello di migliorare il benessere degli utenti, liberarli dalla pressione del consenso e indurli a concentrarsi sulla qualità delle interazioni e sulla qualità del contenuto piuttosto che sul numero di Mi piace e reazioni.  

Ma la manovra non è piaciuta agli Influencer, che di Vanity Metrics ne hanno fatto una professione.

Chi puntava sulla viralità dovrà rivedere strategie e obiettivi, li costringerà a misurarsi con metriche diverse, come l’Engagement o il numero di Follower.

Ad ogni modo i Like stanno rientrando dalla porta di servizio.

Nuovamente visibili da Desktop e per i post che superano i 1000 like da Smartphone.

Il ritorno della funzione è ormai una certezza.

Fashion++: minimal edits for outfit improvement

Una vera novità dal mondo dei social network, un assistente virtuale onnisciente capace di guidarci e consigliarci sul fronte fashion & style.

Si tratta di Fashion++, come un vero e proprio personal stylist, il software sfrutterà la potenza di calcolo dell’Intelligenza artificiale e consiglierà abbinamenti sulla base di capi già in possesso permettendo all’utente di arrangiarsi con quello che si trova nel guardaroba, senza ricorrere a nuovi acquisti.

Fashion++ utilizza un database cospicuo di immagini per riconoscere gli indumenti e suggerire outfit.

Siamo nel campo del machine learning e della profilazione.

Ancora una volta questa operazione permette di entrare nel privato e raccogliere dati sui nostri gusti.

facebook personal stylist

Facebook introduce la sezione News

Facebook sta lavorando ad una sezione notizie nella quale saranno coinvolti 200 editori.

Una parte di questi, rivela il Wall Street Journal, riceverà un compenso, mentre la restante beneficerà solo della possibilità di far apparire i propri contenuti sulla piattaforma e di drenare traffico web.

La sezione notizie dovrebbe apparire nella parte inferiore dell’app.

I titoli delle ‘Top news’ saranno scelti da un team di redattori; quelli delle sottosezioni come sport e spettacoli da un algoritmo. Il team di redattori composto da 25 persone, dovrebbe essere coordinato dal premio Pultzer Anne Kornblut, che ha lavorato al Washington Post, New York Times e Boston Globe. Il progetto è rendere il servizio sempre più personalizzabile, tanto che dovrebbe essere previsto il collegamento a Today In, il progetto di Facebook dedicato alle notizie locali.

Instagram introduce la pubblicità nel feed Esplora

Il Feed Esplora di Instagram è utilizzato da circa il 50% degli utenti della piattaforma che,  ogni mese, utilizzano questa funzione per scoprire i contenuti di persone e pagine che non sono seguono attivamente.

Si stima che l’80% degli utenti segua almeno un brand su Instagram, e che questi spesso vengano trovati proprio grazie al Feed Esplora.

Il Feed si rivela quindi un’ottima vetrina per le inserzioni pay per click, che verranno introdotte a breve dalla piattaforma. Una nuova possibilità per gli Inserzionisti e per i brand di utilizzare la piattaforma a scopo pubblicitario. Gli utenti, come già accade da tempo (anche su Facebook), avranno il “controllo” sulle inserzioni.

Instagram elimina il filtro chirurgia plastica

Instagram aveva annunciato di voler eliminare il discusso filtro che simulava gli effetti della chirurgia plastica sul proprio volto.

Il filtro Plastica, utilizzato da circa 200 milioni di utenti al mondo, permetteva di vedere il proprio viso con un naso più ristretto, zigomi più alti e labbra più gonfie, ma è stato accusato da molti di aumentare l’insicurezza delle persone nei confronti della percezione proprio aspetto, accentuando i casi di dismorfofobia, ovvero la tendenza a non accettare il proprio aspetto perché continuamente esposti a modelli estetici irreali e inarrivabili.

Instagram introduce la funzione Silenzia

Instagram ha ufficialmente lanciato la funzione Silenzia utile a combattere il bullismo sulla piattaforma. Grazie al nuovo strumento, gli utenti ‘bersagliati’ sul social dai cyberbulli potranno porre fine alle interazioni con questi ultimi, rendendo i messaggi offensivi invisibili a tutta la comunità di Instagram. Dopo alcuni mesi di test, l’opzione Silenzia è stata ritenuta efficace per aiutare le persone a proteggere il proprio account senza esporsi pubblicamente.

Tra le novità introdotte recentemente da Instagram c’è inoltre l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per fare desistere i bulli dal pubblicare post offensivi.

logo social network

TIK TOK

TikTok è l’app del momento: è la più scaricata al mondo (dati di agosto), e intende crescere ancora assumendo dipendenti provenienti da concorrenti del calibro di Facebook, Apple e Amazon. Addirittura si parla di uno smartphone TikTok realizzato da ByteDance, la società cinese che ne detiene la proprietà.

si tratta di un social network che permette ai suoi utenti di realizzare video divertenti di breve durata o di sincronizzare gli spezzoni di una canzone o di una scena di un film con la propria bocca e imitare il proprio artista o attore preferito.

Secondo gli esperti di social network, TikTok vedrà crescere ulteriormente il suo numero di utenti nel prossimo anno. Questo potrebbe spingere Instagram e Facebook a prendere “provvedimenti”, ad esempio replicando alcune funzioni di TikTok nella loro applicazione per evitare di far passare gli utenti all’app concorrente. Staremo a vedere cosa succederà in tal senso!

Al momento ci sono un po’ di polemiche per l’App accusata di minare la sicurezza nazionale americana.

Il Comitato per gli investimenti esteri statunitense ha avviato un’indagine per capire se l’applicazione di proprietà della cinese ByteDance rappresenta un pericolo per i dati dei cittadini Usa.

Se vuoi restare aggiornato sulle prossime novità dal mondo dei social network, segui il nostro Blog.