gioco-online

Gaming Online

In questo articolo troverete tanti consigli utili per migliorare la vostra esperienza di gioco online.

La connessione

Per chi gioca online la connessione internet è molto importante. Lenta e non sempre stabile, può mettere a dura prova la vostra pazienza. 

I parametri da valutare per assicurarsi una buona connessione che garantisca fluidità di gioco, sono:

Ogni comunicazione digitale è costituita da invii e ritorni di pacchetti di informazioni che viaggiano attraverso una rete di computer. 

Il termine Packet Loss indica la perdita di questi pacchetti, ovvero il mancato raggiungimento della destinazione.

La perdita di pacchetti è causata da errori nella trasmissione dei dati, in genere attraverso reti wireless o congestione della rete.

0% è il parametro ottimale chiaramente.

E’ la misura temporale in millisecondi (ms) che impiega un pacchetto di dati a raggiungere la destinazione, il dispositivo di rete e a tornare indietro all’origine. 
Il fenomeno del “lag” (Latency Gap, ritardo causato da latenza delle informazioni) è considerato un fenomeno estremamente fastidioso durante una partita a un videogioco multiplayer perché il tempo di comunicazione fra due host diventa alto (oltre i 300 ms) e di conseguenza l’esperienza di gioco frustrante poiché possono verificarsi vistosi scatti delle immagini su schermo o nei casi più gravi anche errori di connessione tra i due host.

Il parametro ottimale dev’essere inferiore ai 25 ms.

  • Jitter [ stabilità della linea ]

E’ la variazione di una o più caratteristiche di un segnale: l’ampiezza, la fase, la frequenza, la larghezza dell’impulso sono alcune delle caratteristiche prese in considerazione nella misurazione del Jitter.

Questo parametro è influenzato dagli apparati e dall’affollamento. 

In pratica, mentre il ping misura il tempo di risposta della rete, il jitter del ping è la variazione continua del tempo di trasmissione/ricezione, dovuta ai router congestionati dal traffico o dalle cattive condizioni dei collegamenti o degli apparati.

Il Jitter ottimale è 0, mentre la connessione della maggior parte degli utenti si aggira intorno a valori come 6-8 Jitter, ma va comunque bene per giocare.

Superiore a 25-30 Jitter, la connessione non è stabile e non è buona per il gioco online.

O caricamento, è il processo di invio o trasmissione di un file da un client ad un sistema remoto attraverso una rete informatica. L’azione inversa è chiamata «scaricamento» o «download»

Ad oggi, tutti i download delle connessioni a banda larga sono sufficienti per giocare online mentre l’upload è ancora troppo basso. 

Chi ha un upload più alto (superiore ai 300 Mbps) è avvantaggiato in quanto riesce a concludere più efficacemente l’invio dei dati al server.

Ecco perché questo è un parametro fondamentale per ottenere un’esperienza ottimale durante il gioco online.

Scopri se la tua connessione rispetta i parametri ottimali per il gaming online. 

Effettua il Test

Linea cablata o wireless?

Non fa alcuna differenza, la differenza la fanno gli operatori con i prodotti Internet casa senza line fissa.

Se ti interessa l’argomento vai all’articolo sul Digital Divide.

router nighthawk Netgear

Il Router

Un router può essere “da gaming”? Eccome se può!

Soprattutto se è pensato per facilitare e ottimizzare la connessione per le nostre sessioni di gioco online.

Nighthawk XR500 di Netgear è considerato il vero router da gaming online perché presenta una serie di funzioni espressamente dedicate ai gamer.

L’allocazione di banda sulla LAN casalinga garantisce la massima priorità al dispositivo su cui si vuole giocare.

Questo router ha un hardware importante (largo 32 cm e lungo 24) dallo stile aggressivo che richiama la forma di un bombardiere stealth F-117, con quattro grandi prese d’aria sul lato frontale. La “punta” del router è costellata di LED bianchi, indicanti le varie funzioni attive in ogni singolo momento. Sulla destra sono presenti due tasti per abilitare/disabilitare la trasmissione Wifi o per connettere rapidamente un dispositivo tramite WPS. 

Sotto la scocca di plastica nera troviamo un processore dual-core 1,7 GHz che permette di sostenere la connessione di diversi dispositivi. A livello di memoria, XR500 è dotato di 256 MB flash e di 512 MB di RAM.

Di semplice configurazione, il router prevede una dashboard (DumaOS) molto intuitiva, che raccoglie in un colpo d’occhio tutti i parametri di connessione che vogliamo monitorare.

XR500 è un prodotto per perfezionisti, disposti a spendere una cifra non indifferente (circa € 299,00) a fronte di versatilità, semplicità d’uso e un incremento delle prestazioni in-game, ma non può fare miracoli contro una connessione traballante.

Il Mouse

Con o senza fili?

E si! Un vero gamer sta attento anche a questo.

Perché un mouse wireless potrebbe generare ritardi nell’invio dei comandi al PC (input lag), oltre al fatto che potrebbe scaricarsi nel bel mezzo di una partita.

Prima di procedere all’acquisto di un mouse da gaming è opportuno valutare alcune caratteristiche:

  • Connettività delle periferiche

Un professionista del videogioco preferirà sempre un mouse collegato al pc con cavo, questo per evitare i ritardi di cui sopra.

  • Ergonomia

È opportuno scegliere un determinato modello partendo dal proprio tipo di presa. Ne esistono tre, individuate il vostro e scegliete di conseguenza.

Palm grip (presa standard, quella utilizzata dalla maggior parte dei giocatori dove viene appoggiato il palmo della mano e le dita sui tasti), fingertip grip (il palmo resta sollevato e non tocca alcun punto del mouse, toccano solo le punte di medio, indice e anulare) e infine claw grip (a metà strada tra le prime due tipologie).

  • Tipologia di gioco e numero di tasti

Lungo la scocca del mouse sono presenti diversi tasti che corrispondono a diversi comandi di gioco. Il numero di tasti adeguato dipende dal tipo di gioco:

  • multiuso, versatile, per gestire tutti i tipi di gioco, ottimale per i giochi RTS (giochi di strategia in tempo reale come StarCraft II);
  • mouse per FPS, adatto ad un gioco che contrappone al fuoco nemico con una prospettiva in prima persona (Call of Duty ad esempio);
  • mouse per MMO, per il gioco multiplayer, perfetto per sparare rotazioni di abilità complesse con precisione al secondo. Sono ingombranti e hanno tanti pulsanti extra (World of Warcraft ad esempio).
  • DPI (punti per pollice lineare)

La sensibilità (che si misura in DPI), ovvero la capacità del sensore integrato del mouse di individuare il movimento. I migliori mouse da gioco possono arrivare anche a 10.000 DPI.

  • Ottico o laser?

Entrambe le tipologie di sensori sono adeguate, pertanto la scelta tra le due è indifferente.

Ultima novità in casa Microsoft: l’Intellimouse Pro.

Già presente sul mercato dal 2017 ma in versione Classic, la nuova versione sposta l’asticella della qualità ancora più in alto e sposa i videogiocatori.

Il nuovo Intellimouse Pro aggiunge alcune caratteristiche molto interessanti pur mantenendo lo stesso design. Un nuovo sensore, tasti programmabili e un piccolo LED che può essere impostato con vari colori.

Per la prima volta Microsoft abbandona il sensore progettato in casa, il Blue Track e utilizza il Pixart 3389, attualmente uno dei migliori sul mercato, adottato anche da Logitech, Razer e SteelSeries nelle soluzioni per videogiocatori.

Il design rimane lo stesso del Classic, con sfumature ed accostamenti che ricordano i colori degli accessori della Xbox, ed un cavo intrecciato ancora più resistente. L’Intellimouse Pro sarà disponibile in due colorazioni – grigio perla e antracite. Disponibile da luglio 2019. Prezzo 60 dollari.

Tipologie di gaming e canali di distribuzione

Di seguito un prospetto sintetico delle diverse tipologie di gaming online e relativi canali di distribuzione:

  • Giochi a pagamento, su base console, distribuiti dai due colossi PlayStation e Xbox
  • Gratuiti o a pagamento, web-based per PC / Mac, distribuiti principalmente dalle piattaforme Steam ed Epic Games
  • Giochi gratuiti o a pagamento, per smartphone, scaricabili dalle applicazioni Google Play (dispositivi Android) e App Store (dispositivi IOS)

I giochi su console

PlayStation Plus è il prodotto Sony dedicato al gaming online. L’abbonamento è su base mensile, trimestrale o annuale, e offre:

  • 2 giochi gratuiti al mese
  • spazio di archiviazione in cloud di 10 GB
  • accesso esclusive alle versioni demo e beta di alcuni giochi
  • sconti e promozioni del piano PlayStation Plus Rewards

L’iscrizione inoltre prevede un periodo prova gratuito di 14 giorni.

Xbox Live Gold è il prodotto Microsoft dedicato al gaming online. L’abbonamento è su base mensile, trimestrale, semestrale o annuale, e offre:

  • fino a 4 giochi gratuiti al mese
  • gruppi e chat vocali 
  • salvataggio in cloud di giochi e profili giocatore
  • sconti sull’acquisto di giochi per Xbox One

Epic Games e Steam

Steam è la piattaforma di distribuzione digitale sviluppata da Valve e permette di acquistare giochi, software e film online a prezzi inferiori rispetto ai negozi fisici. Permette inoltre di acquistare dispositivi hardware, aggiungere titoli (giochi) acquistati fisicamente in negozio alla propria libreria digitale, organizzare partite online in modalità multigiocatore (multiplayer) e trasmettere la propria sessione di gioco in streaming. 

Per anni Steam ha dominato il mercato della distribuzione digitale di videogame, fino all’arrivo di Epic Games.

I punti di forza della nuova piattaforma sono le royalties più alte agli sviluppatori (88% contro le 70 % che rilascia Steam) e la distribuzione esclusiva di Fortnite, il videogioco multiplayer che sta spopolando in tutto il mondo (conta oltre 200 milioni di utenti).

Se vuoi approfondire l’argomento sulle piattaforme di distribuzione digitali, ti invitiamo a leggere questa interessantissima intervista pubblicata su Evereye.

Leggi l’articolo.

fibra ottica

Mobile Gaming

I giocatori giocano sempre più spesso mentre sono in movimento e indicano lo smartphone come il dispositivo di gioco più utilizzato.

Il settore del Mobile Gaming, infatti, vede una crescita superiore al gioco per console. 

Una crescita del 10% anno su anno sia per quanto riguarda Google Play sia per ioS App Store.

La distribuzione dei giochi per smartphone è nelle mani dei colossi Google e Apple, con le rispettive app Google Play e App Store.

Il mobile gaming è molto popolare tra i “casual gamer”, che rappresentano più della metà (57%) del mercato dei giochi. 

Il Casual Gaming, o gioco occasionale, è un videogioco caratterizzato da un regolamento molto semplice e dal minore impegno richiesto per il loro utilizzo.

I Casual Game Single-Player come Candy CrushAngry Birds sono i più famosi e scaricati a livello globale.

La divisione tra mondo mobile e console nel tempo è diventata meno netta, tant’è che tra i giochi più scaricati spiccano titoli come PUBG MobileFortniteRules of Survival  e Free Firetutti giochi che hanno una versione su console e PC e dimostrano quanto siano diventati potenti i dispositivi mobili.

Se vuoi conoscere tutte le tipologie di gioco e i videogiochi più diffusi, leggi l’approfondimento sugli Esports, tipologie di gioco e i giochi più famosi.

Google Stadia console di gioco

Cloud Gaming

Il futuro del gaming è su cloud. 

Grande attesa per l’uscita di Google Stadia, la piattaforma che permetterà di giocare in streaming potenzialmente a qualsiasi videogioco da qualsiasi dispositivo con browser Chrome, sistema operativo ChromeOS o Chromecast.

Niente console, download, installazioni, aggiornamenti, tempi di attesa. 

Basterà un click per entrare in gioco, anche da YouTube.

La piattaforma Stadia sarà perfettamente integrata con YouTube, permettendo agli utenti di passare in qualsiasi momento dalla visione dei contenuti al gioco vero e proprio. 

Guardando il trailer di un gioco, infatti, basterà un rapido click sul pulsante “Play” per iniziare a giocare istantaneamente, senza la necessità di effettuare nessun download.

Con Google Stadia non ci sarà una console fisica ma una GPU dotata di una potenza grafica di 10,7 teraflops, praticamente doppia rispetto a PlayStation 4 Pro (4.2) e Xbox One X (6.0). A questo si aggiunge un processore custom X86 da 2,7 GHz con 16GB di RAM.

L’utente non si dovrà più occupare di aggiornare il suo computer da gaming acquistando nuovi componenti o passare alla nuova console di turno. Sarà Google a fare gli upgrade in tutte le eventuali future nuove generazioni (cloud computing).

Per quanto riguarda l’offerta di giochi, sono già stati testati in beta Assassin’s Creed OdysseyDoom Eternal

La piattaforma ha già sottoscritto accordi di distribuzione con le software house Ubisoftid SoftwareTequila WorksQ-Games e ne seguiranno sicuramente altre.

Per quanto riguarda il gamepad Google ne ha sviluppato uno dal design piuttosto classico: quattro tasti frontali, analogici allineati, quattro dorsali e due tasti frontali, uno dedicato allo sharing per condividere immediatamente le sessioni di gioco su YouTube e un altro per inviare richieste all’Assistente di Google (se sei interessato alla domotica e ai dispositivi Smart Home leggi l’articolo sull’Internet of things).

Il gamepad Stadia è in grado di collegarsi tramite Internet direttamente ai data center di Google riducendo dunque l’input lag. Tuttavia non sarà necessario acquistare il controller ufficiale perché Stadia dovrebbe essere compatibile con tutti i controller presenti sul mercato e compatibili con il dispositivi su cui si utilizza la piattaforma.

L’esperienza di gioco potrà variare a seconda della qualità della connessione a Internet.

La connessione ideale per giocare senza problemi con una risoluzione pari a 1080p (pixel) e 60 fps (frequenza dei fotogrammi) è di 25 Mbps.  Se, invece, si vuole giocare con la risoluzione 4K sempre a 60 fps è necessaria una banda di almeno 30 Mbps.

Ma come è possibile giocare online senza incorrere nel Lag?

Leggi l’approfondimento sull’utilizzo dell’ Algoritmo predittivo.

fibra ottica

5 comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.